• Announcements

    • Lord Zaku III

      Vuoi creare e gestire un tuo blog personale gratuito in maniera semplice? Clicca qua!

      Per leggere la guida su come creare e gestire un tuo blog personale gratuito in maniera semplice andate qua! E' facile, devi solo eseguire la guida e aprire un tuo blog. Se hai difficoltà invia una eMail a lordzaku3@hotmail.com o altrimenti inviami un pm personale Se ti impegnerai potrai persino aspirare a diventare moderatore di sezione o entrare nel prestigioso staff di Lega-Z.com
    • Lord Zaku III

      Vuoi inserire/uppare finalmente le tue immagini preferite su un multi images hosting infinito e per sempre? Clicca qua!

      Per leggere la guida su come inserire e gestire immagini personali (e non). In maniera gratuita e semplice andate qua! E' facile, devi solo eseguire la guida e caricare le tue immagini preferite. Se hai difficoltà invia una eMail a lordzaku3@hotmail.com o altrimenti inviami un pm personale Se ti impegnerai potrai persino aspirare a diventare moderatore di sezione o entrare nel prestigioso staff di Lega-Z.com
    • Lord Zaku III

      Regolamento Generale

      In Questo Posto Regnano Pace E Tranquillità Chi Disturba La Quiete Verrà Punito Severamente La Community di Lega-Z.com è posto a disposizione degli utenti della Rete per interagire tra di loro. E' vietato inserire contenuti che possano violare diritti di terzi o comunque essere illegittimi. L'inserimento di contenuti in dette aree presuppone la presa visione e piena accettazione delle regole di Netiquette, regole applicate e rispettate all'interno di questo sito web. Lo Staff di Lega-Z.com non si assume alcuna responsabilità per i contenuti che vengano immessi nel forum in quanto, nonostante ogni ragionevole sforzo per essere costantemente presenti, non si è nella possibilità materiale di esercitare un controllo approfondito sugli stessi. Ci sono delle regole che devono essere rispettate per una civile convivenza: -Non sono consentiti messaggi che violino leggi dello stato. -Non è consentito usare un linguaggio volgare, razzista o che possa offendere la moralità. -Non è consentito aprire topic che possano risultare in qualche modo offensivi nei confronti di un utente del forum o che comunque possano creare una simile impressione. -Le dimensioni della firma non devono superare i 400x100 pixel e nelle firme non sono ammesse più di quattro frasi -Rispettate sempre le opinioni altrui, siete liberi di criticare e di non essere daccordo su qualsiasi cosa ma sempre nel rispetto reciproco. In caso contrario i moderatori sono autorizzati a intervenire. Detto questo buon divertimento Per qualsiasi disguido o lamentela in seguito al non rispetto del manifesto segnalate il tutto a un moderatore. Saremo lieti di sistemare ogni cosa che possa offendere la sensibilità altrui Lo Staff Di Lega-Z.com
    • Lord Zaku III

      Come si fa a partecipare sulla community di Lega-Z.com? Come si fa a rimanere sempre aggiornati? Clicca qua!

      Per leggere la guida sul Come posso partecipare sulla community di Lega-Z.com? Come si fa a rimanere aggiornati sulla community di Lega-Z.com? andate qua! E' facile, devi solo eseguire la guida e potrai finalmente iniziare a scrivere commenti anche tu. Se hai difficoltà invia una eMail a lordzaku3@hotmail.com o altrimenti inviami un pm personale Se ti impegnerai potrai persino aspirare a diventare moderatore di sezione o entrare nel prestigioso staff di Lega-Z.com Buona partecipazione a tutti!
    • Lord Zaku III

      Aiutaci a tradurre o dai una mano alla crescita

      Ti piacerebbe tradurre? Ti piace scrivere? Ti piacerebbe dare una mano? Vorresti un bel passatempo? Bravo, invia subito una eMail a lordzaku3@lega-z.com o altrimenti invia un pm (personal message - messaggio personale) a Lord Zaku III Se ti impegnerai potrai persino aspirare a diventare una fenice, un moderatore di sezione o entrare nel prestigioso staff di Lega-Z.com
Sign in to follow this  
Followers 0
Iori Yagami

[18+] La battaglia di Tinto Brass contro i falsi moralismi

1 post in this topic

<a href="http://image.lega-z.com/view.php/121_img-artista-articolo24-557x262.jpg.html" target="_blank"><img src="http://image.lega-z.com/images.php/i121_img-artista-articolo24-557x262.jpg" height="200" title="Image.lega-z.com - The Free Images Hosting" alt="Image.lega-z.com - The Free Images Hosting" /></a>

La battaglia di Tinto Brass contro i falsi moralismi

<p><em>Nel documentario sul maestro dell’eros, il racconto di un regista anarchico e geniale contro i falsi moralismi</em>

<strong>Un genio o un provocatore</strong>? Un artista puro o un semplice pornografo? Su Tinto Brass i media hanno sprecato, negli anni, giudizi ed etichette. I riti della tv degli ultimi decenni, poi, trasformarono il cineasta veneto in un personaggio da sfruttare in chiave folkloristica. Ma la storia di Tinto Brass era un’altra.</p><p>E ci voleva un altro veneto<strong>, un giovane e talentuoso regista come Massimiliano Zanin,</strong> per raccontare la verità. Padovano, classe 1971, Zanin ha esordito all’ultimo Festival di Venezia con il documentario <em>IstintoBrass</em>, raccogliendo consensi e prenotandosi un passaggio al Festival di Rotterdam, il prossimo gennaio. Dal 1998 collaboratore di Brass come aiuto regista e soprattutto come sceneggiatore (in film come <em>Tra(sgre)dire</em>, <em>Senso ’45</em>, <em>Fallo!</em>), Zanin ha dipanato per immagini e parole – con interventi di critici come Gianni Canova e Marco Giusti, e attori come Gigi Proietti, Helen Mirren, Franco Nero – un racconto su Brass come cineasta puro, avulso da compromessi, anarchico della pellicola, sperimentatore e avversario implacabile della censura. Per chi conosce solo il Brass dei film post-<em>La Chiave</em>, un viaggio nella profonda cultura cinematografica del regista veneto, dalla formazione sul finire degli anni ’50 alla Cinémathèque di Parigi accanto agli eroi della Nouvelle Vague come Godard e Truffaut, all’impiego come assistente di regia di Roberto Rossellini, fino alle sue opere sperimentali anni ’60 come <em>Il disco volante</em>, <em>Nerosubianco</em> e <em>L’urlo</em> (cui Brass si dedicò rifiutando l’offerta di <em>Arancia Meccanica</em>, passato a Stanley Kubrick…).</p>

t120_ib4.jpg

<p><strong>Quella tra Brass e Zanin è stata, racconta quest’ultimo, “un’intesa artistica e umana immediata”:</strong> “Nel 1998, dopo studi di sociologia a Urbino e un corso di regia e sceneggiatura – spiega il regista padovano – approdai a Roma e partecipai a un concorso di corti erotici indetto da Brass. Fui scelto tra 600 concorrenti e cominciai la collaborazione con lui. Da Tinto ho appreso l’istinto anarchico inteso come diffidenza verso il potere: Brass utilizzava l’eros come elemento per scardinare i falsi moralismi della società. Oggi il tema che a me interessa sviluppare come cineasta è proprio la difesa delle ragioni dell’individuo nei confronti della società. <strong>Il bigottismo oggi non è più solo confinato al sesso, si estende alla pratica del politicamente corretto.</strong> Censura e auto-censura spiegano perché il cinema italiano è morto. Lo ha ucciso il conformismo, e la cronica necessità di denaro da parte dei giovani cineasti: chi dà i soldi pretende conformismo.<strong> Tinto invece era ‘contro’, aveva tutti contro: politica, censura, esercenti”.</strong> I prossimi progetti di Massimiliano Zanin (che per anni è stato ghost writer per fiction televisive) appaiono del tutto coerenti a quanto detto: “Sto valutando di portare sullo schermo la storia di un imprenditore vicentino incarcerato con l’accusa di essere un favoreggiatore della mafia, scarcerato un anno dopo perché del tutto innocente. È tratta dal libro di Diego Olivieri <em>Oggi a me domani a te</em>. Una riflessione sulla malagiustizia e sullo strapotere giudiziario in Italia”. C’è poi un sogno forse impossibile: “Un’utopia piuttosto – conclude Zanin – Non ho una posizione politica schierata, <strong>mi piacerebbe però realizzare un documentario in cui si raccontasse la vera versione delle feste ad Arcore e delle cosiddette Olgettine.</strong> Sarebbe come continuare<strong> la battaglia di Tinto contro i falsi moralismi,</strong> utilizzati come battaglia politica in questo paese”.</p>

<iframe width="590" height="300" src="//www.youtube.com/embed/tv8VOR57LTM?feature=player_embedded" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now
Sign in to follow this  
Followers 0