• Announcements

    • Lord Zaku III

      Vuoi creare e gestire un tuo blog personale gratuito in maniera semplice? Clicca qua!

      Per leggere la guida su come creare e gestire un tuo blog personale gratuito in maniera semplice andate qua! E' facile, devi solo eseguire la guida e aprire un tuo blog. Se hai difficoltà invia una eMail a lordzaku3@hotmail.com o altrimenti inviami un pm personale Se ti impegnerai potrai persino aspirare a diventare moderatore di sezione o entrare nel prestigioso staff di Lega-Z.com
    • Lord Zaku III

      Vuoi inserire/uppare finalmente le tue immagini preferite su un multi images hosting infinito e per sempre? Clicca qua!

      Per leggere la guida su come inserire e gestire immagini personali (e non). In maniera gratuita e semplice andate qua! E' facile, devi solo eseguire la guida e caricare le tue immagini preferite. Se hai difficoltà invia una eMail a lordzaku3@hotmail.com o altrimenti inviami un pm personale Se ti impegnerai potrai persino aspirare a diventare moderatore di sezione o entrare nel prestigioso staff di Lega-Z.com
    • Lord Zaku III

      Regolamento Generale

      In Questo Posto Regnano Pace E Tranquillità Chi Disturba La Quiete Verrà Punito Severamente La Community di Lega-Z.com è posto a disposizione degli utenti della Rete per interagire tra di loro. E' vietato inserire contenuti che possano violare diritti di terzi o comunque essere illegittimi. L'inserimento di contenuti in dette aree presuppone la presa visione e piena accettazione delle regole di Netiquette, regole applicate e rispettate all'interno di questo sito web. Lo Staff di Lega-Z.com non si assume alcuna responsabilità per i contenuti che vengano immessi nel forum in quanto, nonostante ogni ragionevole sforzo per essere costantemente presenti, non si è nella possibilità materiale di esercitare un controllo approfondito sugli stessi. Ci sono delle regole che devono essere rispettate per una civile convivenza: -Non sono consentiti messaggi che violino leggi dello stato. -Non è consentito usare un linguaggio volgare, razzista o che possa offendere la moralità. -Non è consentito aprire topic che possano risultare in qualche modo offensivi nei confronti di un utente del forum o che comunque possano creare una simile impressione. -Le dimensioni della firma non devono superare i 400x100 pixel e nelle firme non sono ammesse più di quattro frasi -Rispettate sempre le opinioni altrui, siete liberi di criticare e di non essere daccordo su qualsiasi cosa ma sempre nel rispetto reciproco. In caso contrario i moderatori sono autorizzati a intervenire. Detto questo buon divertimento Per qualsiasi disguido o lamentela in seguito al non rispetto del manifesto segnalate il tutto a un moderatore. Saremo lieti di sistemare ogni cosa che possa offendere la sensibilità altrui Lo Staff Di Lega-Z.com
    • Lord Zaku III

      Come si fa a partecipare sulla community di Lega-Z.com? Come si fa a rimanere sempre aggiornati? Clicca qua!

      Per leggere la guida sul Come posso partecipare sulla community di Lega-Z.com? Come si fa a rimanere aggiornati sulla community di Lega-Z.com? andate qua! E' facile, devi solo eseguire la guida e potrai finalmente iniziare a scrivere commenti anche tu. Se hai difficoltà invia una eMail a lordzaku3@hotmail.com o altrimenti inviami un pm personale Se ti impegnerai potrai persino aspirare a diventare moderatore di sezione o entrare nel prestigioso staff di Lega-Z.com Buona partecipazione a tutti!
    • Lord Zaku III

      Aiutaci a tradurre o dai una mano alla crescita

      Ti piacerebbe tradurre? Ti piace scrivere? Ti piacerebbe dare una mano? Vorresti un bel passatempo? Bravo, invia subito una eMail a lordzaku3@lega-z.com o altrimenti invia un pm (personal message - messaggio personale) a Lord Zaku III Se ti impegnerai potrai persino aspirare a diventare una fenice, un moderatore di sezione o entrare nel prestigioso staff di Lega-Z.com
Sign in to follow this  
Followers 0
ankoumaycry

[BIOGRAPHY] Erzsébet Báthory

7 posts in this topic

gallery_574_47_22575.jpg

Erzsébet Báthory

Erzsébet Báthory, conosciuta anche come Elisabetta Bathory, soprannominata la Contessa Dracula o Contessa Sanguinaria (magiaro Báthory Erzsébet, /ˈbaːtori ˈɛrʒeːbɛt/; Nyírbátor, 7 agosto 1560 – Čachtice, 21 agosto 1614), è stata una serial killer ungherese, considerata la più famosa assassina seriale sia in Slovacchia che in Ungheria. Lei e quattro suoi collaboratori furono accusati di aver torturato e ucciso centinaia di giovani donne. Sposò Ferenc Nádasdy.

Giovinezza

Nacque nel 1560 a Nyírbátor un villaggio nel nord-est dell'attuale Ungheria, ma venne allevata nella proprietà di famiglia di Esced in Transilvania (odierna Romania). La sua famiglia faceva parte delle casate protestanti ungheresi. L'albero genealogico della sua stirpe comprendeva vari eroi di guerra, un cardinale e un futuro re di Polonia. Nella sua famiglia, a causa della consanguineità (anche il padre aveva sposato una sua cugina), non mancavano malattie del sistema nervoso: molti suoi membri mostravano segni di epilessia, schizofrenia e altri disturbi mentali.

Fin da bambina, ella dà segni di squilibro passando repentinamente dalla quiete alla collera. All'età di circa sei anni fu testimone di un fatto che lasciò su di lei una traccia indelebile: un gruppo di zingari venne invitato nella sua casa per intrattenere la corte; uno di essi venne però condannato a morte per aver venduto i figli ai Turchi. Le sue grida lamentose giunsero fino al castello, attirando l'attenzione di Erzsébet, la quale, all'alba, fuggì dal castello per vedere la condanna: dei soldati tagliarono il ventre di un cavallo legato a terra, il condannato venne preso e infilato nel ventre, rimase fuori solo la testa, poi un soldato ricucì il ventre del cavallo con il condannato al suo interno.

Nel 1571, all'età di 11 anni, si fidanzò con Ferenc Nádasdy, di sette anni più grande di lei, e andò a vivere nel castello di Nádasdy di Sárvár nell'Ungheria centrale, presso il confine austriaco.

All'età di 13 anni, incontrò un suo cugino, il principe di Transilvania, il quale, sotto i suoi occhi, fece tagliare naso e orecchie a 54 persone sospettate di aver fomentato una ribellione dei contadini.

L'8 maggio 1575 sposò, quindicenne, il promesso Ferenc Nádasdy a Vranov nad Topľou (Varanno), presso Prešov, nell'attuale Slovacchia nord-orientale. Al matrimonio fu invitato persino il sovrano del Sacro Romano Impero Massimiliano II, il quale, tuttavia, causa la lontananza, non poté partecipare, ma inviò una delegazione con un costoso regalo di nozze.

Il marito, persona crudele e spietata, aveva studiato a Vienna, dove si era dimostrato un buon atleta (ma non un bravo studente); inoltre faceva all'epoca parte di un gruppo di spadaccini noto come il "Terribile Quintetto". Amava torturare i servi, senza però ucciderli: una delle sue torture preferite consisteva nel cospargere di miele una ragazza nuda e lasciarla legata vicino alle arnie di sua proprietà. Essendo Nádasdy quasi sempre lontano da casa per combattere i Turchi, la responsabilità del castello di Sárvár era affidata ad Erzsébet.

Erzsébet amava vestirsi da maschio e verso i 13-14 anni ebbe una figlia illegittima che venne affidata ad un contadino. Nei primi dieci anni di matrimonio non ebbe figli, ma nei nove anni seguenti partorì tre figlie e un figlio. Fu una madre molto protettiva.

Sadismo e magia nera

Per passare il tempo quando il marito era lontano da casa, Erzsébet cominciò a far visite alla contessa Karla, sua zia, ed a partecipare alle orge da lei organizzate. Conobbe nello stesso periodo Dorothea Szentes, un'esperta di magia nera che incoraggiò le sue tendenze sadiche. Dorothea e il suo servo Thorko insegnarono a Erzsébet la stregoneria.

Ecco cosa scrive in una lettera al marito:

« Ho appreso da Thorko una nuova deliziosa tecnica: prendi una gallina nera e la percuoti a morte con la verga bianca; ne conservi il sangue e ne spalmi un poco sul tuo nemico. Se non hai la possibilità di cospargerlo sul suo corpo, fai in modo di procurarti uno dei suoi capi di vestiario e impregnalo con il sangue. »

Erzsébet riteneva un affronto intollerabile la fuga di una serva e la punizione era quasi sempre la morte. Una sera, una ragazza di 12 anni, Pola, riuscì a fuggire dal castello con indosso solo una lunga camicia bianca. Venne presa poco dopo e condotta dalla contessa, la quale la costrinse ad entrare in una gabbia cilindrica troppo stretta per sedersi e troppo bassa per stare in piedi. La gabbia venne quindi sollevata da terra tramite delle carrucole e spinta contro dei paletti appuntiti. Il nano al servizio di Erzsébet, Fizcko, manovrò le corde in modo che la gabbia oscillasse: in questo modo, il corpo venne fatto a pezzi.

In un'altra occasione, in pieno inverno, fece condurre nel cortile, sotto la sua finestra, delle ragazze denudate. Ordinò quindi di versare acqua su di loro. Le ragazze morirono per assideramento.

Suo marito non era da meno: una volta ai due sposi venne il sospetto che una serva si fosse finta malata, le fecero così infilare tra le dita dei pezzi di carta impregnati d'olio a cui fu poi dato fuoco; dopo questo fatto ben pochi osarono dichiararsi ammalati.

I segni della sua pazzia si palesavano sulle sue serve, punite sempre più duramente per i loro errori.

Si dice che un giorno, dopo averne schiaffeggiata una, alcune gocce di sangue colarono dal naso di questa sulla mano della contessa. La Báthory notò, in seguito, che in quel punto specifico della mano la sua pelle era ringiovanita. Chiese agli alchimisti delucidazioni. Costoro, pur di compiacerla, si inventarono la storia che raccontava di una giovane vergine il cui sangue aveva avuto effetti analoghi sull'epidermide raggrinzita di un aristocratico. La Báthory, finì con il convincersi che fare abluzioni nel sangue di vergini giovani (in particolare della sua stessa classe sociale), o di berlo, quel sangue, quando queste fossero state particolarmente avvenenti, le avrebbe garantito la giovinezza eterna.

Si stima che abbia cominciato ad uccidere nel periodo tra il 1585 ed il 1610. Il marito ed i parenti sapevano delle sue inclinazioni sadiche, ma non intervennero. Cominciò a torturare e ad uccidere barbaramente giovani contadine, ed in seguito, anche le figlie della piccola nobiltà. Infatti, nel 1609 Erzsébet istituì, nel suo castello, un'accademia che aveva come fine (ma solo formale) l'educazione di ragazze provenienti da famiglie agiate. Le sue vittime, venivano spogliate, incatene a capo in giù, quindi, seviziate. Le loro gole venivano recise ed il sangue scorreva lungo i corpi, pronto per essere raccolto e usato da Erzsébet.

Quando le denunce per le sparizioni delle signorine aristocratiche, arrivarono alla Chiesa cattolica, l'imperatore Mattia II intervenne ordinando un'indagine sulla nobildonna. Gli inviati dell'imperatore colsero sul fatto la Báthory mentre torturava alcune ragazze; fu incriminata e murata viva nella sua stanza con un foro per ricevere il cibo. Morì quattro anni più tardi. Altre quattro persone, tra cui la fedelissima Ilona e l'amante Lazslo, un esponente della piccola nobiltà locale, suoi complici furono condannati e giustiziati.

Non è mai stato chiarito il numero esatto delle sue vittime, ma dai suoi diari e i suoi appunti emergono 650 nomi accuratamente trascritti. Questo farebbe di lei la più efferata e prolifica serial killer della storia.

La sua storia sfuma nella leggenda ed è condita di tradizioni popolari. Erzsébet Báthory è infatti diventata un personaggio di culto dell'immaginario vampiresco, quanto il celebre principe Vlad III Dracula di cui fu anche parente.

Note

Alcune correnti storiografiche[senza fonte] asseriscono che la Contessa non fosse colpevole dei reati di cui fu imputata, ma che fosse vittima di una congiura politica.

La contessa divenne estremamente potente alla morte del marito Ferenc Nadasdy, avvenuta nel 1604. A seguito del decesso del marito divenne amministratrice dei beni del figlio di soli sei anni.

La contessa acquistò ancora più potere quando nel 1607 il principe Gabor Bathory, nipote della contessa Erzsébet, venne eletto Principe di Transilvania. Tale elezione fu a scapito del potente conte Gyorgy Thurzo.

È stato ipotizzato[senza fonte] che la congiura ai danni della contessa fu organizzata dallo stesso Thurzo, divenuto Conte Palatino d'Ungheria nel 1609, che il 5 marzo 1610 ordinò l'inchiesta iniziale contro Erzsébet, sulla base di alcune denunce anonime. Ad approfittare dell'occasione fu il sovrano d'Ungheria Mattia II, il quale vide nel "processo Bathory" la possibilità di confiscare l'imponente patrimonio della famiglia della Contessa e ridimensionare l'influenza politica della sua famiglia. Fu il re a firmare il decreto di prigionia per la contessa, obbligandola alla fissa dimora in un luogo rinchiuso, per soddisfare le impellenti richieste delle famiglie nobili delle vittime uccise e dissanguate.

Influsso culturale

Letteratura

Elizabeth Bathory è la principale antagonista del libro Il signore dei vampiri, ultimo capitolo della trilogia I diari della famiglia Dracula della scrittrice americana Jeanne Kalogridis.

Nel 1965 la poetessa argentina Alejandra Pizarnik pubblicò La contessa sanguinaria, un poema in prosa che descrive le atrocità compiute da Elizabeth Bathory.

Cinema

Nel 1971 uscì un film belga in cui una coppia di sposi moderni conosce la contessa Elizabeth Báthory e l'amante-segretaria Ilona intitolato La vestale di Satana.

Nel 1973 uscì una produzione spagnola-italiana ispirata alla leggenda della contessa dal titolo: Le vergini cavalcano la morte.

Dalla storia è stato tratto il film La morte va a braccetto con le vergini del 1974 del regista anglo-ungherese Peter Sasdy, con Ingrid Pitt nel ruolo della contessa.

Sempre nel 1974 esce I racconti immorali di Borowczyk del regista Walerian Borowczyk che contiene un episodio intitolato Erzsébet Báthory e dedicato ad una breve biografia della contessa. In questo film il personaggio è interpretato da Paloma Picasso.

Nel 2005 William Brent Bell ha girato un teen-horror vagamente ispirato al personaggio della contessa, Stay Alive, con Maria Kalinina nel ruolo della sanguinaria nobildonna che uccide uno ad uno i giocatori di un immaginario videogioco online di cui è la feroce antagonista.

Nel 2007 è uscito Hostel: Part II dove una certa "Sig.ra Bathory" tortura una ragazza tagliandole la schiena, la gola e facendosi bagnare dal suo sangue colante.

Nel 2008 è prevista l'uscita di ben 2 pellicole horror ispirate all'immagine della contessa: Báthory diretto da Juraj Jakubisko, nel quale è impersonata da Anna Friel, e The Countess, diretto e intepretato da Julie Delpy.

Musica

Il gruppo heavy metal Venom compose nell'album Black Metal la canzone Countess Bathory, dedicata alla contessa. Vari gruppi ne hanno in seguito pubblicato una cover (tra cui Candlemass e Necrodeath nell'album Draculea).

Dalla contessa Bathory ha preso nome l'omonimo gruppo black metal/viking metal Bathory, forse dalla canzone dei Venom. Sempre i Bathory inserirono nell'album Under the Sign of the Black Mark la canzone Woman of Dark Desires, dedicata alla contessa.

Il gruppo black metal olandese Countess compose per l'album Ad Maiorem Sathanae Gloriam la canzone The Wrath Of Satan's Whore, dedicata alla contessa.

Il gruppo symphonic black metal Cradle Of Filth s'ispirò a questo personaggio nell'album Cruelty and the Beast, in modo specifico nel brano Bathory Aria.

Il gruppo black metal ungherese Tormentor compose la canzone Elizabeth Bathory (il gruppo black metal svedese Dissection ne fece una cover).

I Kamelot composero una trilogia di canzoni dal nome Elizabeth (Part I - Mirror Mirror, Part II - Requiem For The Innocent, Part III - Fall From Grace) inserita nell'album Karma, e nella versione live nell'album One Cold Winter's Night.

Il gruppo gothic metal Forever Slave realizzò un CD dedicato ad Elisabeth Bathory, Resurrection.

Il gruppo gothic metal Darkwell scrisse una canzone intitolata Elisabetha, inserita nell'album Conflict of Interest.

Altro

Il videogioco per PC Diablo II fa riferimento a questo personaggio in una sua quest. Durante il gioco, infatti, si deve sconfiggere una malvagia Contessa che è stata murata viva dopo essersi fatta il bagno nel sangue di cento vergini allo scopo di rimanere giovane.

Nel gioco MMORPG Ragnarok Online c'è una strega, a cavallo di una scopa, di nome Bathory.

Nel gioco da tavolo Atmosfear c'è un personaggio chiamato Elizabeth Báthory.

Nei musical di Sailor Moon, vi è un personaggio-vampiro a lei ispirato[senza fonte].

La celebre mangaka giapponese Riyoko Ikeda si è ispirata a questo personaggio per un racconto breve in coda alla sua opera più celebre, Le Rose di Versailles ("Lady Oscar"). Si intitola La contessa dagli abiti neri, ed è la prima storia breve che si affianca alla serie regolare. Ambientata in un periodo non specificato, precedente alla Rivoluzione Francese, tratta di una nobile francese ossessionata dal mito dell'eterna giovinezza, la quale per rimanere giovane e bella necessita di giovani donne di particolare bellezza, cui toglie la vita per ottenerne il sangue. Le sue vicende si mescolano a quelle dei protagonisti originali. Al termine del racconto l'autrice cita la vicenda originaria di Erzsébet Bàthory, da cui ha preso spunto.

Il manga coreano Horror Collector di Lee So-Young è ispirato alla storia della contessa sanguinaria Elizabeth Báthory.

Nel fumetto Dampyr la contessa appare in un albo speciale intitolato "Dracula Park", dove la si vede svolgere una delle sue azioni abituali preferite: fare il bagno in una vasca colma di sangue.source:wikipedia

P.S.

gallery_574_47_58573.jpg

"Quando il tuo servitore è in pericolo, manda in suo soccorso un esercito di 99 gatti, poiché dei gatti tu sei il signore. I 99 gatti arriveranno con grande velocità e mangeranno il cuore del nemico, e del tuo servitore sarà salva la vita"

(Uno dei riti del dio Isten che probabilmente era iscritta sulla pergamena di Erzsébet Bathóry).

Edited by Lord Zaku III

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per la biografia di questo personaggio storico.

Interessante, ne sapevo poco, metto in home ;)

Da quale film hai recuperato quello screen?

ps

su image-z, hai ripeuto una foto,

poi c'è una foto piccola in bianco, vuoi che le cancelli?

Edited by Lord Zaku III

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo screen e dal film Hostel part 2 dove ce propio una che si chiama Mrs. Bathory che fa il bagno col sangue di una vittima ^_^ Nn mi e piacciuto il secondo cosi come il primo (nn che il primo mi ha lasciato ha bocca aperta..) L'unica cosa notevole e che il canibale su Hostel 2 lo interpreta Ruggero Deodato il vostro registra cult del miticissimo film Cannibal Holocaust del 1980 ^_^

P.S. si cancellali per favore lord ,la conessione a casa e na merda

Share this post


Link to post
Share on other sites

Accidenti che infanzia, ci fosse stata disneyland magari quado cresceva faceva a pezzi dei pupazzi.

Grazie della biografia.

Hostel lo ho visto, il due no, come canovaccio non è male, ma lo splatter puro non mi piace. L'exploitation già un poco di più, ma ho altre prefernze horrorifiche.

Edit:

Tra l'altro vedo che aveva un collo fuori del comune.

Edited by Judicator

Share this post


Link to post
Share on other sites

P.S. si cancellali per favore lord ,la conessione a casa e na merda

ho creato la categoria story and lessons e spostato l'immagine li

poi la tipa di sangue spostata in movie and film

e l'immagine divertente in lol and humors

Tranquillo, uppa tutte le foto che vuoi senza problemi ;)

Edited by Lord Zaku III

Share this post


Link to post
Share on other sites

...è proprio il mio tipo! :vamp::lol2:

A parte gli scherzi... conoscevo già gran parte della storia del personaggio, ma con questo approfondimento ho scoperto altre cose nuove... ben curato e dettagliato! Ottimo lavoro!!! :Y:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi pare sia uscito un libro su di lei che la presenta in un modo diverso. (come una madre pronta al male pur di difendere i suoi figli, in un'ottica femminista. Ma se è vero quanto dicono delle sue vittime, cosa c'è da difendere?)

Se ricordo il titolo lo dico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now
Sign in to follow this  
Followers 0