• Announcements

    • Lord Zaku III

      Regolamento Generale

      In Questo Posto Regnano Pace E Tranquillità Chi Disturba La Quiete Verrà Punito Severamente La Community di Lega-Z.com è posto a disposizione degli utenti della Rete per interagire tra di loro. E' vietato inserire contenuti che possano violare diritti di terzi o comunque essere illegittimi. L'inserimento di contenuti in dette aree presuppone la presa visione e piena accettazione delle regole di Netiquette, regole applicate e rispettate all'interno di questo sito web. Lo Staff di Lega-Z.com non si assume alcuna responsabilità per i contenuti che vengano immessi nel forum in quanto, nonostante ogni ragionevole sforzo per essere costantemente presenti, non si è nella possibilità materiale di esercitare un controllo approfondito sugli stessi. Ci sono delle regole che devono essere rispettate per una civile convivenza: -Non sono consentiti messaggi che violino leggi dello stato. -Non è consentito usare un linguaggio volgare, razzista o che possa offendere la moralità. -Non è consentito aprire topic che possano risultare in qualche modo offensivi nei confronti di un utente del forum o che comunque possano creare una simile impressione. -Le dimensioni della firma non devono superare i 400x100 pixel e nelle firme non sono ammesse più di quattro frasi -Rispettate sempre le opinioni altrui, siete liberi di criticare e di non essere daccordo su qualsiasi cosa ma sempre nel rispetto reciproco. In caso contrario i moderatori sono autorizzati a intervenire. Detto questo buon divertimento Per qualsiasi disguido o lamentela in seguito al non rispetto del manifesto segnalate il tutto a un moderatore. Saremo lieti di sistemare ogni cosa che possa offendere la sensibilità altrui Lo Staff Di Lega-Z.com
    • Lord Zaku III

      Vuoi creare e gestire un tuo blog personale gratuito in maniera semplice? Clicca qua!   05/02/2019

      Per leggere la guida su come creare e gestire un tuo blog personale gratuito in maniera semplice andate qua! E' facile, devi solo eseguire la guida e aprire un tuo blog. Se hai difficoltà invia una eMail o altrimenti inviami un pm personale Se ti impegnerai potrai persino aspirare a diventare moderatore di sezione o entrare nel prestigioso staff di Lega-Z.com
    • Lord Zaku III

      Vuoi inserire/uppare finalmente le tue immagini preferite su un multi images hosting infinito e per sempre? Clicca qua!   05/02/2019

      Per leggere la guida su come inserire e gestire immagini personali (e non). In maniera gratuita e semplice andate qua! E' facile, devi solo eseguire la guida e caricare le tue immagini preferite. Se hai difficoltà invia una eMail o altrimenti inviami un pm personale Se ti impegnerai potrai persino aspirare a diventare moderatore di sezione o entrare nel prestigioso staff di Lega-Z.com
    • Lord Zaku III

      Come si fa a partecipare sulla community di Lega-Z.com? Come si fa a rimanere sempre aggiornati? Clicca qua!   05/02/2019

      Per leggere la guida sul Come posso partecipare sulla community di Lega-Z.com? Come si fa a rimanere aggiornati sulla community di Lega-Z.com? andate qua! E' facile, devi solo eseguire la guida e potrai finalmente iniziare a scrivere commenti anche tu. Se hai difficoltà invia una eMail o altrimenti inviami un pm personale Se ti impegnerai potrai persino aspirare a diventare moderatore di sezione o entrare nel prestigioso staff di Lega-Z.com Buona partecipazione a tutti!
    • Lord Zaku III

      Aiutaci a tradurre o dai una mano alla crescita   05/02/2019

      Ti piacerebbe tradurre? Ti piace scrivere? Ti piacerebbe dare una mano? Vorresti un bel passatempo? Bravo, invia subito una eMail a o altrimenti invia un pm (personal message - messaggio personale) a Lord Zaku III Se ti impegnerai potrai persino aspirare a diventare una fenice, un moderatore di sezione o entrare nel prestigioso staff di Lega-Z.com
Sign in to follow this  
Followers 0
NoorDaimon

[REC] [BOOK] La furia dell'Atzeco di Gary Jennings

5 posts in this topic

i636_ATZECO.jpeg

La furia dell'Azteco

di Gary Jennings

Titolo originale: Aztec rage

Titolo italiano: La furia dell'Azteco

Autore: Gary Jennings

Traduzione: Silvia Castoldi

Genere: avventura/romantico/azione/drammatico/storico

Pagine: 658

Prezzo: 9.80

Casa editrice: Biblioteca Universale Rizzoli

IBNS:99788817016247

Pubblicato per la prima volta nel: 2006

Trama e opinione:

Nel Messico dei primi anni dell'Ottocento ancora domina, con pugno di ferro, la Spagna, come ai tempi dei conquistadores. E si nota una divisione sociale nettissima, in cui solo il privilegio del sangue "spagnolo"è rispettato.

Infatti, le classi sociali sono quelle dei gachupines (gli "spagnoli purosangue" provenienti dalla madrepatria), i criollos (o creoli, ossia i bianchi nati in Sud America) e i peones, ossia discendenti degli indios schiavizzati secoli prima e costretti a sopportare la superbia dei loro padroni e i mestizos, ossia i figli di matrimoni misti.

Juan de Zavala, giovane appartenente alla classe dei gachupines, si comporta conformemente alle regole della sua classe sociale: tratta gli indios come fossero bestie da soma (anzi, è più rispettoso verso il suo cavallo), seduce le donne più belle ed è arrogante e ignorante. Lui stesso si compiace che i suoi interessi sono "pistolas y cojones".

Tuttavia, scopre un giorno scopre di essere figlio non di nobili spagnoli, ma di indios (tramite la pratica dello scambio dei bambini in culla) e viene accusato dell'omicidio dello zio che si era preso cura di lui, seppur in un modo non propriamente colmo di affetto.

Questo lo porta a fuggire in Spagna, dove si unisce ai guerriglieri spagnoli che lottano contro l'invasione di Napoleone Bonaparte (curiosità: in questo contesto nasce la parola guerriglia, che deriva da guerrilla, che significa "piccola guerra" e si intende una guerra fatta di imboscate e attacchi fulminei)

Questa prima avventura lo porterà, al suo ritorno, a combattere al fianco di Padre Miguel Hidalgo y Costilla, un prete che, in nome di un ideale libertario, prese le armi per scacciare dalla terra messicana il potere spagnolo.

In questo romanzo Gary Jennings dispiega le sue doti di narratore storico, capace di avviluppare l'attenzione del lettore e di costringerlo fisicamente alla lettura pur di sapere l'esito delle vicende che coinvolgono Juan. E tutto questo, malgrado si sia coscienti della fine che attende il caballero, trasformato in rivoluzionario. Infatti, è lo stesso Juan che, in una ironica autoconfessione nella sua cella (lui stesso ci invita a sentire quello che ha da dire) , prima di essere condannato a morte (la rivoluzione di Padre Hidalgo fu repressa sanguinosamente e il prete fu condannato, assieme ai capi militari creoli della rivoluzione, ad una pena atroce), ci racconta la sua esistenza senza mascherare i suoi pregi e i suoi difetti, visibili soprattutto nel periodo in cui era convinto di essere un gachupin.

E l'arte di Gary Jennings si manifesta molto bene nella creazione di questo personaggio complesso: la sua trasformazione è graduale, ma non per questo meno imponente e triste, perché, nonostante l'autoironia del nostro, si avverte in lui il rimpianto di non potere godere di cose che, durante la sua esistenza da arrogante caballero, considerava stupide e scontate.

Anche quando si trasforma in un uomo diverso, capace di comprendere che la vera nobiltà è nelle azioni che si compiono e non nel nome, tuttavia restano in lui i difetti che si notano nella prima parte dell'opera e si possono sintetizzare in una tendenza quasi surreale a ragionare con le sue parti basse.

Si nota questo nel suo desiderio quasi struggente di Isabella, la donna gachupin da lui amata, e che non smette neanche quando lui la uccide. (nota che "anche nella morte era bellissima"). Si potrebbe dire che l'arte di seduzione di questa donna, cinica e vacua, ha reso Juan da lei dipendente.

Gary Jennings, inoltre, tratteggia molto bene le figure delle donne, che sanno essere valorose combattenti e appassionate amanti, ma anche ciniche seduttrici.

E tale policromia la esemplificano bene tre figure di donne: Raquel, la prima fidanzata di Juan, da lui sedotta e poi ignobilmente abbandonata; Marina, la donna guerriera allevata da padre Hidalgo, capace di combattere e di morire per Juan, ma anche di saperlo zittire con una battuta tagliente, e Isabella, la donna gachupin amata disperatamente da Juan e poi uccisa da lui.

Raquel, tuttavia, nonostante aiuti sempre in silenzio Juan, colpevole verso di lei d'abbandono (anche se lui all'inizio pensa di essere aiutato da Isabella) si rivela comunque una donna che, dopo la vergogna della seduzione e del mancato matrimonio, è capace di andare avanti e di combattere non solo per la libertà, ma anche contro la società del Messico dei primi anni del XIX secolo, maschilista e oppressiva.

E questo suo carattere avrà modo di conquistare il caballero, che, poco prima di essere condannato a morte, nella sua cella, avrà un amplesso con lei non con l'intento di mostrare la sua bravura a letto, ma con amore.

Isabella, invece, nonostante la sua bellezza e la sua classe sociale, si rivela manipolatrice e cinica ed è capace di fare sussultare il cuore di Juan, anche nel momento in cui viene uccisa da lui per vendicare Marina, uccisa dal suo amante e traditore. Lui stesso piange mentre la uccide e dice "Amavo ancora quella donna. Sarei morto per lei."

Le sue lacrime, mentre il respiro di Isabella si spegne, sembrano un rimpianto per un amore che solo in quel momento capisce essere senza senso e che, nonostante tutto, continua a bruciare.

Un'altra figura ben tratteggiata è quella di Miguel Hidalgo y de la Costilla, l'eroico prete guerriero che si solleva, assieme agli ultimi, in nome di un sogno di libertà.

Si nota il cambiamento anche in questa straordinaria figura, che, inizialmente, cerca di cambiare il sistema dall'interno, mostrando, attraverso l'insegnamento dell'artigianato, che gli indios sono capaci di costruire manufatti pari a quelli degli spagnoli. (all'epoca la Spagna aveva il monopolio sul commercio con le sue immense colonie).

Tuttavia, dopo che i suoi sforzi vengono mandati in fumo, la sua rabbia e il suo amore verso gli ultimi lo portano a concepire il grandioso disegno di sollevazione per affrancare gli indios dal dispotico dominio spagnolo. E tale coraggiosa figura di prete viene ammirata perfino da Juan e da Allende, capo militare creolo della rivoluzione.

Juan dice che "la determinazione e la virilità impedivano a me ad Allende di lamentarci, ma non eravamo alla pari col padre quanto a puro coraggio. Lui aveva la forza morale e una volontà di ferro che nessuno di noi possedeva."

E negli ultimi momenti di vita Juan pronuncia una frase che riassume il senso delle sue azioni e del suo cambiamento: "un uomo non si giudica per la sua discendenza, ma per le sue azioni."

Edited by NoorDaimon

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lista degli errori:

- ] al posto di [

- manca un invio dopo Trama e opinione:

- dopo "di Gary Jennings" togli un invio

- ricordati di ricontrollare se hai fatto errori

- e ricordati di staccare le parole dopo i :

edita ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Senti, ho usato delle parole spagnole. Sono errori?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Senti, ho usato delle parole spagnole. Sono errori?

No, puoi fare recensioni anche interamente in inglese.

Mettiti un bell'avatar e immagine personale

poi se ti va le cover da ora in poi mettile un po più grandi ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

non sembra male. Grazie per la segnalazione :bello6:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now
Sign in to follow this  
Followers 0